AVVISO MODIFICA CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO Servizi TLC

Informiamo i CLIENTI che CLOUDITALIA ha provveduto ad aggiornare le proprie Condizioni Generali di Contratto dei Servizi TLC adeguandole a quanto imposto dalle Delibere Agcom nn. 348/18/CONS - 133/18/CIR - 487/18/CONS - 347/18/CONS. Trattandosi di modifiche imposte da Leggi e Regolamenti, le nuove Condizioni Generali saranno automaticamente applicate a far data dalla pubblicazione delle stesse sul sito web www.clouditalia.com alla sezione “Area Clienti” il 10/01/2019. Consulta l’informativa di dettaglio e le nuova documentazione contrattuale in “Area Clienti.

AVVISO ADEGUAMENTO DELIBERA AGCOM n. 348/18/CONS sulla libertà di scelta delle apparecchiature terminali dal 1 dicembre 2018

A partire dal 1 dicembre 2018, in ottemperanza alla Delibera AGCOM n. 348/18/CONS, CLOUDITALIA garantisce ai propri CLIENTI il diritto di utilizzare i dispositivi per l’accesso ad internet (modem, router, access gateway VoIP) di loro scelta. Per la corretta configurazione dei Dispositivi Internet scelti dal CLIENTE, CLOUDITALIA comunica - senza oneri aggiuntivi - le specifiche e i parametri necessari tramite la lettera di attivazione (cd. Welcom Letter) del Servizio e/o accedendo al sito web alla sezione “Area Clienti”.
In adeguamento alla predetta Delibera, CLOUDITALIA, mette a disposizione del CLIENTE sottoscrizioni di offerte in abbinamento con i Dispositivi Internet “a titolo oneroso” e in noleggio prevedendo tale servizio come “opzionale”. Le offerte di servizi integrati prevedono la fornitura del Dispositivo Internet “a titolo gratuito” e in comodato d’uso. In entrambi i casi, le condizioni economiche e tecniche aggiuntive collegate alla fornitura sono indicate nelle Specifiche Tecniche, Descrittive e Tariffarie relative al Servizio di cui trattasi. Coloro che alla data di entrata in vigore delle Condizioni Generali di cui all’avviso che precede usufruiscono di Servizi resi tramite Dispositivo Internet CLOUDITALIA a titolo oneroso e in noleggio, in aderenza alla Delibera n. 348/18/CONS, possono recedere dal servizio opzionale senza oneri diversi dalla mera restituzione del Dispositivo Internet fornito da CLOUDITALIA e scegliere di utilizzare il proprio Dispositivo Internet, laddove tecnicamente possibile.
I servizi di installazione e manutenzione dei Dispositivi Internet scelti dal CLIENTE sono attività anch’esse libere e possono essere liberamente affidate dal CLIENTE a soggetti terzi a proprio onere e a propri costi. CLOUDITALIA non risponde per servizi di installazione e manutenzione, nonché per disservizi che riguardino esclusivamente il funzionamento del Dispositivo Internet scelto dal CLIENTE o che da quest’ultimo derivino, il quale deve rispondere alle esigenze tecniche necessarie alla corretta fruizione dei Servizi. Per maggiori dettagli consulta la FAQ “Come posso utilizzare il mio dispositivo internet?” e la nuova documentazione contrattuale in “Area Clienti”.

Clouditalia aderisce al programma VMware Cloud Credits

Dal primo ottobre è possibile sottoscrivere e utilizzare tutti i servizi di Cloud Computing e di Virtual Data Center, pagandoli direttamente con i Cloud Credits VMware.
Clouditalia è il primo partner italiano, con Data Center nel territorio, che ha aderito a questo progetto. I due nuovi Data Center (collocati ad Arezzo e Roma) sono la garanzia della vicinanza culturale e di un modus operandi condiviso con i propri clienti, senza tuttavia limitare la forte volontà dell’azienda di coprire anche mercati internazionali (ad oggi eroga già servizi per branche cinesi di aziende italiane).

Clouditalia ha scelto come partner VMware per poter offrire un esclusivo modello di orchestrazione. Utilizzando vCloud Connector è possibile l’integrazione tra l’infrastruttura Clouditalia e il proprio Private Cloud. Il Cloud Ibrido permette di creare velocemente ambienti di staging, test o semplicemente di incrementare la propria potenza di calcolo. Inoltre garantisce una migrazione graduale delle applicazioni che si è deciso di portare in cloud.
“Il cloud privato è ormai una realtà consolidata nel nostro paese e si sta diffondendo sempre di più anche nelle realtà aziendali di piccole dimensioni”, spiega Francesco Baroncelli, Direttore Mercato e Operation di Clouditalia. “L’obiettivo di questo progetto è di poter offrire un’estensione delle proprie risorse su una piattaforma di Cloud Pubblico, in modo nativo e semplice.”
L’implementazione di un Cloud Ibrido, nella proposta Clouditalia, evita di dover definire rigidamente o a priori quali siano i propri bisogni e fornisce una piattaforma in modalità pay per use, con risorse disponibili in base alle esigenze e con elevata capacità di banda su rete proprietaria. Questi vantaggi (in termini di costi, prestazioni e gestione) sono difficilmente replicabili in Data Center tradizionali o in soluzioni di Private Cloud.
VMware Cloud Credits Purchasing Program (CCPP) è un’iniziativa commerciale che permette agli utenti di acquistare servizi di Cloud Pubblico o Ibrido con un’unica transazione. Aderendo al programma si accede ad un’offerta erogata direttamente dai Service Provider più qualificati, selezionati e garantiti da VMware. In questo modo l’investimento ed il budget può essere controllato e gestito in modo flessibile per massimizzare tutti i benefici dei servizi Cloud.
Per aderire al servizio è sufficiente acquistare Cloud Credits attraverso il programma VMware Cloud Credits Purchasing Program e scegliere la configurazione di servizi e assistenza.